Milazzo, consiglieri comunali: "Il caso Cefalù non corrisponde al nostro"

Pubblicato Domenica, 23 Marzo 2014 21:21
Visite: 1206

CONSIGLIO MILAZZO La sentenza emessa dalle sezioni unite della Corte di Cassazione, in base alla quale è stato precluso il ricorso al Tar per contestare la dichiarazione di dissesto della Corte dei Conti, fa discutere, ma non il consiglio Comunale di Milazzo.

Il Presidente Saro Pergolizzi e il Vicepresidente Santino Napoli sono infatti d'accordo nell'affermare la separatezza degli atti relativi a Cefalù rispetto al Caso milazzese, per cui non ritengono che sia possibile aspettarsi un riscontro.

"Noi non confutiamo la legittimità della Corte dei Conti a dichiarare il dissesto" ha affermato Pergolizzi "ma abbiamo fatto ricorso perché contestiamo l'applicazione della legge 149 del 2011 in Sicilia, Regione a statuto speciale, senza aver prima effettuato una conferenza Stato-Regione. Mentre il comune di Cefalù ha messo in discussione la dichiarazione di dissesto noi puntiamo sulla non applicabilità della legge."

Si rimane in attesa della prossima seduta del consiglio, prevista per domani pomeriggio alle 15.30, per avere maggiori delucidazioni in merito alla posizione dei consiglieri e alla scelta se continuare a proporre la salvacomuni o meno.