Logo Sito New

MESSINA: Una ragazzina di 14 anni e due coetanei di 13 e 15 anni sono i responsabili dell'incendio

incc4Una ragazzina di 14 anni e due coetanei di 13 e 15 anni sono i responsabili dell'incendio che sabato pomeriggio ha bruciato le colline dell'area di Fondo Fucile, a Messina. Avevano ancora nelle tasche gli accendini con cui hanno appiccato il fuoco quando sono stati sorpresi dai poliziotti. Agli agenti uno dei tre ha detto: "Abbiamo fatto una stupidaggine". Nessuno ha saputo dare una spiegazione sui motivi del gesto. Gli agenti delle volanti sono stati allertati da numerose telefonate di cittadini preoccupati per le fiamme che velocemente si stavano propagando. Alcune persone avevano notato i tre ragazzini muoversi su per la collina. I vigili del fuoco, avvertiti dalla sala operativa della Questura, sono riusciti a bloccare l'incendio e a evitare

Leggi tutto...

Milazzo. Morto il giovane farmacista rimasto coinvolto in un incidente il 12 luglio

531287 10151099846642559 849342783 nNon ce l’ha fatta Francesco Vece.Il giovane farmacista milazzese è deceduto oggi a causa delle ferite riportate in un incidente stradale.

Commozione e incredulità nella città mamertina per la morte del 29enne, molto noto in città. Lo scorso 12 luglio era rimasto coinvolto in un incidente stradale al Tono. Le sue condizioni erano apparse subito gravi tanto da essere stato trasferito al Cannizzaro di Catania.

Ancora un fatto di cronaca colpisce la 'Movida messinese' increduli i frequentatori del M' Ama dopo il grave fatto

 

Controlli Carabinieri foto repertorioAncora un fatto di cronaca colpisce la 'movida messinese' che con grandi criticità stenta a rimettersi in gioco visto i gravi fatti accaduti negli ultimi anni in noti locali della città. Ad avere la peggio questa volta una donna che si trovava nei pressi di un noto Lido, il M'Ama. Increduli nella città dello Stretto i frequentatori delle notti messinesi, costretti ancora una volta a vivere una realtà che ormai è giunta al bivio; quali soluzioni per abbattere la microcriminalità? Necessita da subito una risposta per il bene del territorio prima che sia troppo tardi per le innumerevoli attività che lavorano di notte.<

Leggi tutto...

Lipari: Due arresti per spaccio di droga

 

cara2013Prosegue senza sosta il quotidiano impegnodei Carabinieri della Compagnia di Milazzo finalizzato al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti sia sulla terraferma che lungo l’intero arcipelago eoliano. Nel pomeriggiovenerdìluglio u.s., infatti, i militari della Stazione Carabinieri di Liparihanno arrestato,detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti33enne ed un 24enne, entrambi originari di Locri, trovati in possesso di 12 kilogrammi circa disostanza stupefacente del tipo “marijuana” pronta per essere immessa sul mercato locale.

L’arrivo dell

Leggi tutto...

MILAZZO. Estorsioni a Ponente: condannati un milazzese ed un barcellonese

Lungomare-di-ponente-a-Milazzo-ME2Condannati dai giudici del Tribunale perchè riconosciuti colpevoli delle estorsioni nei confronti di tre imprese riunite nel Consorzio "Cassiopea" impegnate nei lavori per la riqualificazione del litorale di Ponente, il milazzese Giovanni Fiore ( 6 anni e e 6 mila euro di multa) ed il barcellonese Marco Milone (4 anni). Per la stessa vicenda sono già stati condannati Roberto De Luca e Salvatore Venezia.

cincotta2

  1. Video
  2. Foto