Logo Sito New

BARCELLONA: i dettagli dell' Operazione "Movida"

 

 

opemovI militari della Compagnia Carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto, a conclusione di un’articolata attività info-investigativa sviluppata anche mediante prolungati sevizi di pedinamento e osservazione, hanno eseguito una serie di perquisizioni domiciliari al fine di contrastare il fenomeno dello spaccio delle sostanze stupefacenti nell’hinterland barcellonese. Le organizzazioni criminali hanno orientato i propri interessi al traffico di sostanze stupefacenti, rifornendo le piazze di spaccio del ter

Leggi tutto...

ULTIMA ORA: Un’ intera famiglia dedita allo spaccio: i Carabinieri di Barcellona P.G. arrestano 6 persone

 

carabinieri-12-3I Carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto nella giornata del 13 giugno u.s, hanno tratto in arresto in flagranza 6 persone per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Si tratta di due coniugi e dei figli di 23 e 21 anni, che, nonostante fossero agli arresti domiciliari, gestivano una florida attività di spaccio nell’hinterland barcellonese.

Nel corso dell’operazione venivano individuati anche un minore dedito allo spaccio nei luoghi della movida barcellonese e un 24/enne pusher che operava a Furnari e Portorosa.   

Leggi tutto...

Materia:"Fondati i motivi di ricorso del Comune di Barcellona P.G. avverso il Piano Sanitario Regionale"

 

robmaterCompiacimento del Sindaco di Barcellona P.G., dott. Roberto Materia, per l’equilibrata ordinanza cautelare del T.A.R. Palermo in merito al ricorso proposto dall’Amministrazione avverso il Decreto dell’Assessorato Regionale alla Salute con il quale è stato approvato il nuovo Piano Sanitario Regionale.

Con il ricorso, patrocinato dall’avv. Lorena Rotini, l’Amministrazione aveva impugnato il provvedimento regionale per le drammatiche conseguenze che ne sarebbero derivate dalla sua attuazione per il territorio del comprensorio di Barcellona.

Il Piano prevede infatti la chiusura del Pronto Soccors

Leggi tutto...

A20, muore 48enne dipendente della RAM

ambt1Questa mattina, intorno alle 8.30, nell' autostrada A/20 Messina-Palermo, vicino l' area di servizio tra Villafranca e Rometta, un 48enne, Giuliano Famà dipendente della Raffineria di Milazzo, sembrerebbe dopo aver perso il controllo della sua macchina Opel, è sbattuto contro il guard rail e successivamente su un autocarro. L'uomo a causa del forte impatto è morto sul colpo. Sul posto gli agenti della Polizia Stradale e del 118. 

Leggi tutto...

Messina: condannati i magistrati che lasciarono nella possibilità d'agire un marito violento

cortmesLa Corte d'appello di Messina ha condannato i magistrati che lasciarono nella possibilità d'agire un marito violento, denunciato 12 volte dalla moglie Marianna Manduca, poi uccisa dall'uomo, Saverio Nolfo, 10 anni fa a Palagonia (Catania). La Corte ha stabilito che ci fu dolo e colpa grave nell'inerzia dei pm che, dopo i primi segnali di violenza da parte del marito, non trovarono il modo di fermarlo, nonostante le reiterate denunce della donna. Nolfo, tre figli, è in carcere dove sconta 20 anni per omicidio. (Ansa).

cincotta2

  1. Video
  2. Foto