Logo Sito New

Milazzo, presentato all'ITTS "Ettore Majorana" il nuovo anno accademico della LUTE

2013-10-11 16.40.27Si è tenuta oggi, presso l’ITTS “Ettore Majorana” di Milazzo, la presentazione dell’anno didattico 2013/14 della LUTE (Libera Università per la Terza Età), associazione di promozione sociale che, giunta al terzo anno di attività, ha riscontrato risultati crescenti per iscrizioni e numero di corsi, attualmente 8, impiegando 78 docenti volontari.

Dopo un’introduzione teatrale, effettuata dalla compagnia della LUTE, si sono susseguiti interventi focalizzati sullo sviluppo futuro di questa importante componente della realtà culturale milazzese.

Come rilevato dal Preside di Facoltà, Claudio Graziano, l’Università partecipa al progetto Formattiva dell’AUSER nazionale, ottenendo la presenza dei rappresentanti siciliani e calabresi a Milazzo per discutere sulle strategie necessarie a diffondere capillarmente nel territorio l’esperienza milazzese, che si configura come un punto di riferimento per chi, imparando, abbia voglia di trasmettere conoscenze e pensieri alle persone vicine.

Il progetto, sviluppatosi con la cooperazione di Stello Vadalà, Dirigente Scolastico dell’Istituto industriale, si arricchirà quest’anno di iniziative di cooperazione intergenerazionale come il corso di informatica “Nonni in rete”, progetto che vedrà giovani studenti nelle vesti di tutor per quegli anziani che vogliano imparare l’uso del computer, impegnandosi in un momento di condivisione sociale trasversale che contribuisca a non emarginare i pensionati.

Ricevuti i complimenti del Sindaco Carmelo Pino per il lavoro di offerta costruttiva donata dai volontari agli iscritti ma anche all’intera cittadinanza milazzese, come evidenziato dal ciclo di lezioni “La Sicilia e…” tenuto a cadenza settimanale al Castello, è intervenuto il Professor Bartolo Cannistrà, Presidente del Comitato scientifico della LUTE, che ha rinvenuto nel boom di iscrizioni all’Università un riconoscimento dell’efficienza dello staff organizzativo e della ricchezza di un’offerta formativa gratuita, differenziata e mai banale.

Cannistrà si è poi soffermato nell’illustrazione di appuntamenti aperti alla cittadinanza, come i “Venerdì della LUTE” o i “TÈ della LUTE”: questi ultimi si comporranno di conversazioni con testimoni del tempo (come padre La Spada che parlerà dell’evoluzione religiosa nella Piana, Mariolina Rizzo con la figura del padre come uomo e Coppolino Billè che analizzerà la politica degli ultimi sessant’anni), con la “Milazzo futura” (incontri sulle prospettive di lunga durata) e con la “Memoria della città” ( incontri incentrati su personaggi che hanno dato lustro al paese mamertino come il compositore Salvatore Calafato, il pittore Numa, lo scrittore Pippo Catanzaro e lo storico Nino Micale).

A conclusione della serata si è svolta la performance di Fabio Sodano, esibitosi nel suo “Excursus di stili, generi e musiche fra il barocco, il pop e il jazz”

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

cincotta2

  1. Video
  2. Foto