Logo Sito New

Garofalo: centro destra “libero” al ballottaggio

garofalo-enzoGli elettori del centro destra sono ufficialmente liberi di votare secondo coscienza. Questa la decisione emersa nel corso del vertice pomeridiano tenutosi all’istituito Cristo Re, durante il quale

i vertici del partito hanno fatto il punto della situazione sull’esito del voto elettorale che ha di fatto rappresentata una vera e propria debacle per i partiti vicini all’ormai ex candidato sindaco Vincenzo Garofalo. Tuttavia, sebbene l’indicazione del partito sia stata di assoluta libertà, per la serie “gli elettori scelgano il male minore”, le dichiarazioni rilasciate dallo stesso deputato nazionale a poche ore dall’inizio delle operazioni di spoglio, potrebbe aver già influenzato, in senso accorintiano, i “supporters” di centro destra. Non solo Garofalo, ma anche il coordinatore provinciale del partito Nino Germanà e il presidente della Provincia, Nanni Ricevuto, hanno mostrato un’insolita simpatia nei confronti del pacifista di “Cambiamo Messina dal basso”, dettata, forse, dalla necessità di far il possibile per scongiurare la vittoria dei “nemici giurati” del centro sinistra.  Ma queste, come si sa, sono supposizioni che solo i numeri e le percentuali che “emergeranno” dalle urne potranno contribuire a chiarire. Al momento, quindi, non rimane che aspettare. Nel frattempo, come detto, il centro destra pensa a “leccarsi le ferite”, analizzando i perché e i per come della debacle amministrativa. «La scelta dei cittadini - ha evidenziato il deputato - è stata quella di attribuirci il ruolo di opposizione e noi lo eserciteremo dal 25 giugno con senso di responsabilità dando vita ad una opposizione costruttiva sui temi di interesse della città, una opposizione estranea al compromesso e che abbia a cuore solo il bene di Messina». Nel corso dell'incontro si è discusso della necessità del centro destra di partire dal dato della sconfitta elettorale per ricostruire e programmare una struttura aperta e partecipata che lavori sui temi della città e crei le basi per la prossima tornata elettorale. Infine, in merito al futuro amministrativo di Messina, Garofalo ha lanciato un appello ai candidati affinché recepiscano alcuni punti del programma della coalizione di centro-destra. In particolare si chiede l'impegno a riqualificare la zona falcata intervenendo sulla Regione perché venga soppresso l'Ente Porto si proceda in tempi rapidissimi alla demolizione dell'inceneritore; a riconvertire della rada San Francesco per raggiungere l'obiettivo dei tir finalmente fuori dalla città; a pedonalizzare alcune aree della città realizzando una ZTL che tenga conto delle esigenze dei residenti ma che consenta anche una mobilità sostenibile per passeggeri e merci; a valorizzare i villaggi ed infine a recepire i principi di trasparenza legalità e partecipazione. 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

cincotta2

  1. Video
  2. Foto