Logo Sito New

Bilancio di previsione 2017 esitato dalla Commissione. Lunedi 31 Consiglio comunale, emendamento di Midili

 

midili4Lunedi 31 dicembre alle 12 si terrà la seduta di consiglio comunale convocata in adunanza urgente dal presidente Gianfranco Nastasi per la discussione e l’approvazione della proposta di delibera di giunta municipale dello scorso 21 dicembre, concernente il Bilancio di previsione 2017 e il Documento unico di programmazione (Dup) 2017/19.
Questa mattina la prima commissione presieduta dal consigliere Antonio Foti ha completato l’esame del documento contabile, mettendolo al voto. Due i favorevoli (Italiano e Quattrocchi) uno il contrario (Midili) e quattro gli astenuti (Russo, Piraino, Alesci e lo stesso presidente Foti).

Nel corso dei lavori, presenti il segretario generale Riva ed il collegio dei revisori dei conti, il consigliere Pippo Midili ha presentato un emendamento  nel quale propone la riduzione della spesa corrente di circa 700 mila euro, motivandolo con la necessità di tutelare il Comune dall’introito di alcune somme relativi ad Imu ed altri tributi che dovranno essere riscossi. Sull’emendamento dovranno pronunciarsi gli uffici e gli stessi revisori dei conti.

 

 

 

EMENDAMENTO DEL CONSIGLIERE COMUNALE MIDILI:

 

Verificato quanto contenuto nel bilancio di previsione dell'anno 2017 e pluriennale 2017/2019, constatato che non risulta ancora approvato il Bilancio Consuntivo 2016 e che quindi i riferimenti ad accertamenti ed incassi sono da ricercare nei bilanci degli anni precedenti; Stante le continue e reiterate comunicazioni provenienti dall'Amministrazione Comunale che indicano la grande e grave difficoltà di riscuot~re~ le entrate iscritte a Bilancio e con riferimento a varie tipologie delle stesse; Considerato che nel Bilancio di Previsione viene stanziata a Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità una somma di€ 2.678.063,81 per l'anno 2017 e di€ 2.890.255,33 per annualità 2018 e 2019 relative comunque alla sole voci di Entrata Tari e Servizio Idrico Integrato, rispettivamente individuate al titolo I ed al titolo III delle Entrate; preso in esame che le entrate non realizzate negli anni precedenti interessano anche Imu ed altri tributi che debbono formare comunque oggetto di attenzione e cautela per il Comune e che quindi vanno considerati nel loro insieme in quanto a dubbia esigibilità ( costituendo gli stessi quota parte degli eventuali avanzi di gestione e di Amministrazione e concorrendo quindi in maniera concreta e diretta alla Spesa sostenuta dall'Ente), si ritiene di dover usare la dovuta prudenza, suggerita a più riprese dalla Corte dei Conti, anche a seguito dei continui allarmi lanciati dall'Ente circa la capacità di riscossione dello stesso. Pertanto si propone di emendare il bilancio e tutte le componenti aggiuntive relative agli equilibri necessari da mantenere ai fini del pareggio, aggiornando la Missione 20, prospetto Spese, del Bilancio previsionale del Comune di Milazzo e stanziando la somma di€ 3.377.679,10 a fondo crediti di dubbia esigibilità per l'anno 2017 e ad€ 3.589.870,62 per gli anni 2018 e 2019. Conseguentemente ridurre la spesa corrente di€ 699.615,29 nel seguente modo:

Missione 01 - intervento 11 per€ 100.000 Missione 01 - intervento 04 per€ 10.000,00 Missione 02 - intervento 01 per€ 15.000,00 Missione 03 - intervento 01 per€ 59,615,29 Missione 04 - intervento 01 per€ 20.000,00 Missione 04 - intervento 02 per€ 20.000,00 Missione 04 - intervento 06 per€ 40.000,00 Missione 05 - intervento 02 per€ 130.000,00 Missione 06 - intervento 01 per€ 15.000,00 Missione 1O- intervento 02 per€ 50.000,00 Missione 1O- intervento 05 per€ 250.000,00 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

cincotta2

  1. Video
  2. Foto