Logo Sito New

Messina, promosso per il 1°febbraio il flashmob IO DECIDO

cropped-yo-decido-anarkikkaDenunciando un rincrudirsi della violenza, fisica e verbale, nei confronti delle donne, verrà promosso domani mattina un flashmob in Piazza Cairoli alle ore 11.00, effettuato in contemporanea con la protesta spagnola YO DECIDO – IO DECIDO” contro la proposta di legge antiabortista del governo Rajoy.

“Il Flash Mob, nato inizialmente per solidarietà alle donne spagnole ma anche per sottolineare il rischio di un arretramento nei diritti di libertà, si è inevitabilmente caricato di un ulteriore senso come reazione a quanto avvenuto in questi ultimi giorni” sostengono le organizzatrici, esponenti del mondo sociale e politico cittadino.”Da un lato le sconcertanti parole con cui è stata etichettata Provvidenza Grassi e il di lei padre, dall’altro le aggressioni fisiche e verbali avvenute ai danni di deputate nazionali in Parlamento. In ognuno di questi casi è emersa quella cultura sessista che gli studiosi dicono essere alla base della violenza sulle donne e che tutti noi vorremmo cambiasse, Ma per cambiare questo modo di fare e di pensare, occorre dirlo. Il Flash Mob vuole essere proprio questo”.

La manifestazione proposta nasce per appoggiare la lotta spagnola per difendere il diritto delle donne ad abortire, ma si è arricchita nelle ultime giornate di aggravanti italiane: le promotrici del flashmob fanno infatti riferimento ai toni ingiuriosi usati dalle forze dell’ordine nei confronti di Provvidenza Grassi ma anche all’aggressione effettuata dal Questore Dambruoso, deputato per Scelta Civica, alla grillina Lupo e alle ingiurie rivolte dal deputato grillino La Rosa alle deputate del PD. Pensando a questi episodi poco gratificanti, le organizzatrici messinesi della campagna “IO DECIDO” hanno detto: “Ognuno di questi eventi riporta purtroppo all’attenzione come ancora oggi, nel 2014, sia forte quella cultura che fa dire quando un uomo ammazza una donna che si tratta di un delitto passionale o ancora che se si viene violentate è perché si è provocato, si indossava una gonna troppo corta o un rossetto troppo rosso. Ma alla stessa stregua è il fare politica attaccando i diritti delle donne. In Italia lo abbiamo visto con la legge sulla procreazione assistita, in Spagna con questa legge per vietare l’aborto”.

Per prendere parte al flashmob è richiesto un indumento rosso, a simboleggiare la protesta contro la violenza di genere; il momento di sensibilizzazione avrà luogo pronunciando assieme, al segnale convenuto, le parole “Io decido”.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

cincotta2

  1. Video
  2. Foto