Logo Sito New

Messina. Riunione della v Commissione Consiliare

La V commissione consiliare, presieduta dal consigliere, Rita La Paglia, (Ambiente - Cimiteri - Verde - Giardini - Acqua - Nuovi stili di vita - Benessere degli animali - Rifiuti - Arredo Urbano - Salute), si è riunita nei giorni scorsi, insieme ai presidenti ed alcuni consiglieri delle sei circoscrizioni cittadine, nella sala Consiliare di palazzo Zanca, per analizzare le emergenze e le esigenze del territorio urbano ed extraurbano. "Unanime è stata la preoccupazione - ha evidenziato il consigliere La Paglia - per gli alberi pericolanti (circa 400 palme nella VI circoscrizione), che rappresentano una potenziale calamità per i cittadini, per il regolare traffico veicolare e la visibilità della segnaletica stradale. E' stata inoltre sottolineata l'importanza di prediligere nella piantumazione le essenze arboree più caratteristiche della nostra terra, mirto, tiglio, oleandro e arancia rossa, le quali oltre ad essere strettamente attinenti alle caratteristiche del nostro clima, non necessitano di una costante manutenzione ed irrigazione. Si è proposto inoltre di utilizzare nelle aiuole non i diserbanti bensì la ghiaia in quanto evita la rapida ricrescita dell'erbetta. Nel corso dell'incontro i presidenti delle circoscrizioni hanno presentato i rispettivi cronoprogrammi, sottolineando le criticità e la notevole difficoltà ad attuare gli obiettivi prefissati a causa della mancanza di sinergia tra l'Amministrazione e le Circoscrizioni, un'operatività resa ancor più farraginosa dalla difficoltà di identificare responsabilità e competenze dei vari enti con particolare riferimento al ruolo ed alle responsabilità delle società partecipate del Comune. Pertanto è stato proposto di monitorare il  regolare espletamento degli ordini di servizio, e, vista la carenza del personale addetto alla cura del verde urbano, è stato richiesto di sottoporre all'Amministrazione il possibile utilizzo di personale in mobilità, di operatori dei cantieri scuola, di singole unità di MessinAmbiente, dell'Ato3 e dell'Azienda Forestale. Infine, in considerazione delle varie problematiche emerse durante il confronto, è stata ribadita la necessita di rivalutare il regolamento per il decentramento del Comune, delegando alle circoscrizioni alcune competenze che oggi ricadono sulla responsabilità di palazzo Zanca. E' auspicabile - ha concluso La Paglia - la gestione diretta da parte dei quartieri della piccola manutenzione, della potatura, dello spazzamento e della scerbatura unitamente alla cura del verde urbano, poiché contrariamente a quanto è avvenuto sin dalla nascita delle circoscrizioni, potrebbe dare benefici oltre ad assicurare il reale controllo dei lavori. La valorizzazione del decentramento è la chiave di volta per ricondurre la gestione della cosa pubblica nell'alveo dell'interesse generale, restituendo ai cittadini il controllo ed il potere decisionale e generando al contempo importanti economie di scala per il bilancio pubblico".


Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

cincotta2

  1. Video
  2. Foto