Logo Sito New

Discoteche in Sicilia, ecco le lineee guida

Via libera dalla Regione Siciliana alle linee guida per le discoteche, i teatri ed i cinemaall’aperto. Una circolare firmata da Ruggero Razza (assessore alla Salute), Manlio Messina(assessore per il Turismo, lo Sport e lo Spettacolo) e dai dirigenti generali Maria Letizia Di Liberti e Lucia Di Fatta dà esecuzione all’ordinanza n. 22 del 2 giugno del presidente della Regione, relativa alla riapertura delle attività durante l’emergenza Coronavirus.

Il documento fa seguito a un tavolo di confrontodel 4 giugno e anzitutto prevede il “pieno rispetto delle disposizioni del decreto del 17 maggio del presidente del Consiglio”.

Inoltre dovranno essere affissi appositi depliants informativi all’ingresso e nei luoghi maggiormente visibili dei locali.

L’accesso sarà precluso a chi negli ultimi 14 giorni abbia avuto contatti con soggetti risultati positivi al Coronavirus o provenga da altri Stati a rischio, secondo le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

C’è l’obbligo di rimanere al proprio domicilio in presenza di febbre oltre 37,5°, altri sintomi influenzali e di chiamare il medico di famiglia e/o l’autorità sanitaria.

Ci si dovrà attenere pure alla distanza di sicurezza, alle regole di igiene delle mani e in generale a comportamenti igienicamente corretti.

Stabilita anche l’esclusione dall’attività lavorativa delle persone immunodepresse o in stato di gravidanza, fino a diversa valutazione del medico.

Inoltre il personale prima dell’accesso al luogo di lavoro si sottoporrà al controllo della temperatura corporea. Se dovesse essere superiore a 37,5°, l’accesso non sarà consentito, le persone in tale condizione saranno momentaneamente isolate e ci si accerterà che indossino la mascherina.

Prevista anche la pulizia giornaliera dei locali, degli ambienti e delle attrezzature e delle aree comuni (come bagni e corridoi). Inoltre, l’azienda dovrà rendere disponibili gli idonei mezzi detergenti per le mani.

Per i dipendenti, laddove non fosse possibile rispettare la distanza minima di un metro, sarà necessario l’uso delle mascherine o visiere o degli altri dispositivi di protezione (guanti, occhiali, camici etc…).

Nei cinema e teatri all’aperto l’ingresso sarà consentito a non più di 1.000 persone e sarà calcolato in base alla capienza degli spazi individuati. Gli spettatori dovranno essere muniti di mascherina o altro strumento di copertura di naso e bocca e i gestori dovranno assicurare la distanza di almeno un metro nei posti a sedere, tranne che per i nuclei familiari, per i conviventi e per chi attesti tramite autocertificazione di non essere soggetto al distanziamento interpersonale.

Relativamente alle discoteche, il coefficiente di affollamento sarà di 1 persona al metro quadro e in ogni caso il numero massimo degli utenti non potrà superare 1.000 unità. Anche in questo caso è obbligatoria la mascherina o altro strumento di copertura di naso e bocca.

Gli alimenti e le bevande dovranno essere somministrati con materiale monouso e per il servizio al banco bar sarà assicurato il distanziamento personale di un metro.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

cincotta2

  1. Video
  2. Foto