Logo Sito New

Legge di decadenza dei sindaci, per il Cga il governo regionale deve dichiarare la decadenza congiunta di consigli comunali e sindaci

In data odierna è stato chiesto, in via d'urgenza, parere
consultivo relativo alla legge regionale 6/2017, che prevede la decadenza dei
sindaci non solo nei casi di mozione sfiducia ma in tutti i casi in cui
decadano i consigli comunali. La questione posta dalla presidenza, riguardava
l'applicabilità immediata della legge in modo retroattivo, cioè per comuni per
i quali si era votato con regole diverse. Il Cga si è pronunciato nel senso
che, la disapplicazione da parte della presidenza della Regione di tale
articolo di legge, non è possibile e che l'eventuale accezione di
incostituzionalità può essere presentata solo  dai soggetti interessati, che
sono i sindaci. In tale contesto, entro il 13 aprile, si procederà allo
scioglimento per i sindaci i cui consigli comunali sono già stati dichiarati
decaduti. A decadere dal loro incarico dovrebbero essere  i sindaci di San Piero Patti, Castiglione di Sicilia, Valdina, Monforte Sangiorgio, Monterosso Almo, Calatafimi Segesta e Casteldaccia. Si tratta di sindaci rimasti in carica dopo lo scioglimento dei rispettivi Consigli comunali avvenuta fra agosto dellos corso anno e le ultime settimane. Entro dopodomani la Regione notificherà ai primi cittadini il decreto di decadenza per permettere ai rispettivi comuni di andare al voto nella tornata amministrativa dell’11 giugno.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

cincotta2

  1. Video
  2. Foto