Logo Sito New

Sequestrata cucina a noto locale a Milazzo

Sequestrata  dai  carabinieri di Milazzo la cucina di un noto locale in via Colonnello Bertè,su disposizione della Procura di Barcellona P.G.La causa della chiusura sarebbe a seguito di emissioni dalla canna fumaria superiori alla norma.

On. Catalfamo:”I privati potranno provvedere alla manutenzione delle strade ex Asi”

 

“Oggi i soggetti privati che usufruiscono dei beni e delle strade ex Asi oggi Irsap, pagano un canone che potrebbe direttamente trasformarsi in un’azione manutentiva sui beni”

Lo dichiara l’On. Antonio Catalfamo, capogruppo all’Ars per Fratelli d’Italia, dopo aver depositato un emendamento al collegato che riguarda, a invarianza di costi, l’opportunità di gestire e mantenere capannoni e strade di proprietà Irsap, con una iniziativa che ricorda molto il baratto amministrativo. Attraverso apposite convenzioni siglate con i comuni e con l’ente regionale, i soggetti privati che si affacciano sulle strade Irsap

Leggi tutto...

Sciopero dei marittini Liberty Lines il 30 di Gennaio

Proclamato dall' O.R.S.A. marittimi una giornata di sciopero dei marittimi Liberty Lines per il 30 gennaio. La protesta è attuata per il nulla di fatto sulla "vertenza Stretto". Garantiti i collegamenti ritenuti indispensabili.

Sigilli a un bar-ristorante nel centro commerciale "outlet" di Agira (En)

 La Dia di Caltanissetta sta eseguendo un provvedimento di sequestro di beni per oltre 7 milioni e mezzo di euro, emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale, nei confronti dell'imprenditore Ettore Forno, 51 anni di Enna, con precedenti per truffa, evasione fiscale e usura. Gli accertamenti sono partiti da un'indagine del 2010 avviata dal Centro operativo Dia di Caltanissetta e dalla compagnia dei carabinieri di Enna, delegata dalla Dda. Sono state sequestrate 12 società e una ditta individuale con sede nella provincia di Enna, operanti nei settori dell'estrazione di inerti e della produzione di calcestruzzo, della costruzione di edifici residenziali, del commercio di apparecc

Leggi tutto...

Spaccio alimentare, chiuso accordo al ministero per cassa integrazione

E’ stato chiuso ieri a Roma, al tavolo del Ministero del lavoro, l’accordo tra la “Distribuzione Cambria” e le sigle sindacali per la richiesta di cassa integrazione che vedrà coinvolti 593 unità lavorative tra Sicilia e Calabria, impiegati nei supermercati a marchio “Spaccio alimentare” e “Maxi cash and carry”. A renderlo noto è la Ugl di Catania che ha partecipato alla riunione con il segretario provinciale della federazione Ugl terziario Carmelo Catalano ed il suo vice Vito Tringale. Alla presenza della funzionaria della direzione generale dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali del Ministero, Maria Cristina Gregori, della delegata del già Ministero dello sviluppo economico Chiara Cherubini e dell’azienda, rappresentata da Francesco Maesano con gli

Leggi tutto...

cincotta2

  1. Video
  2. Foto