Logo Sito New

33 indagati per spaccio di droga, diversi personaggi milazzesi, barcellonesi e messinesi

spaccio-drogaSono 33 gli indagati sull' inchiesta su un traffico di droga che aveva come terminale le Isole Eolie, cocaina, hascisc e marijuana messa in circolo con una fitta rete di pusher. Sono 78 gli episodi di spaccio ricostruiti anche grazie alle intercettazioni effettuae nel 2014 e nel 2015, diversi i personaggi "noti" tra Milazzo, Barcelona e Messina. Il sostituto Procuratore Alessandro Liprino ha fatto notificare ai 33 indagati le informazioni di garanzia con contestuale chiusura delle indagini. 

2 arresti e 360 identificati nell’ambito dell’operazione “stazioni sicure” della Polizia di Stato

pol3360 identificati, 2 arrestati e 2 minori rintracciati, è questo il bilancio dell’operazione “stazioni sicure” che ha visto impegnati 76 operatori della Polizia Ferroviaria in 96 stazioni ferroviarie siciliane. 

I capillari controlli della Polizia Ferroviaria hanno interessato principalmente i viaggiatori e i bagagli al seguito. Grazie all’uso di smartphone in grado di interrogare le banche dati in tempi brevissimi nonché dei metal detector, le pattuglie impiegate in stazione hanno controllato 82 bagagli da cui non sono emerse criticità. 

L’atteggiamento sospetto di due viaggiatori nelle stazioni di Palermo e Messina ha, invece, indotto i poli

Leggi tutto...

Caso Antoci, l' Antimafia:"Delle tre ipotesi il fallito attentato mafioso con intenzioni stragiste appare la meno plausibile"

antatte"Delle tre ipotesi il fallito attentato mafioso con intenzioni stragiste appare la meno plausibile". Lo scrive l'Antimafia siciliana nella relazione sul fallito attentato all'ex presidente del parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci la notte tra il 17 e il 18 maggio 2016. Per la Commissione restano attuali 3 ipotesi "l'attentato mafioso fallito, l'atto puramente dimostrativo, la simulazione. Ipotesi che vedono Antoci vittima (bersaglio della mafia nelle prime 2; strumento inconsapevole di una messa in scena nella terza)".

    Antoci stava andando a casa a Santo Stefano di Camastra (Me), dopo un incontro a Cesarò, quando la sua auto blindata (aveva una scorta di terzo

Leggi tutto...

Maltrattamenti e lesioni contro la moglie, un arresto a Messina

 

carabinieri-112I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina hanno arrestato in flagranza di reato un 36 enne ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti contro familiari e conviventi, lesioni personali e danneggiamentonei confronti della moglie da cui è separato di fatto.

Nel pomeriggio di venerdì,a seguito di una richiesta pervenuta sul numero unico di emergenza “112 NUE” da parte di una persona che, attirata dalle urla, aveva segnalato una lite, la Centrale Operativa del Comando Provinciale ha inviato una gazzella dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile che, giunta sul po

Leggi tutto...

Misura cautelare in carcere, gravemente indiziato dei reati di estorsione, lesioni aggravate e danneggiamento commessi a Lipari

carabinieri-gazzella-4Nel pomeriggio di ieri, presso la Casa Circondariale di Barcellona P.G., i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri di Milazzo hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misura personale coercitiva nei confronti di RAPISARDA Giovanni, 29enne di Lipari, attualmente detenuto per altra causa, poiché gravemente indiziato dei reati di estorsione continuata, lesioni personali e danneggiamento aggravato.

Il provvedimento restrittivo scaturisce dalla richiesta di applicazione di misura cautelare avanzata dalla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, guidata dal Procuratore Emanuele Crescenti. Le attività di inda

Leggi tutto...

cincotta2

  1. Video
  2. Foto