Logo Sito New

Tragedia a Furci, giovane strangola convivente

omicidL' ennesimo caso di femminicidio in Sicilia questa volta a Furci Siculo piccolo paese della provincia di Messina dove un giovane, ha ucciso la convivente strangolandola,  avrebbe poi tentato il suicidio, procurandosi tagli ai polsi e al collo con un coltello, senza riuscirci. Sul posto l’ambulanza del 118 chiamati dallo stesso ragazzo e  i carabinieri della stazione di Santa Teresa Riva e Taormina.  La vittima è Lorena Quaranta, originaria di Agrigento, studentessa di Medicina all’Università di Messina, che conviveva con Antonio De Pace

Leggi tutto...

Coronavirus, bar trovato aperto a Barcellona pg, denunciato titolare

polizia1111Accade a Barcellona Pozzo di Gotto dove un bar è stato trovato aperto al pubblico, nonostante le restrizioni da Coronavirus, intervenuti  gli agenti della Polizia di Stato che hanno sanzionato e denunciato il titolare.

Stretto Messina. La Questura precisa:”Controllate anche ieri sera certificazioni e temperatura corporea”

Polstrada-Messina“I controlli nello Stretto di Messina stanno proseguendo come sempre: anche ieri sera le persone transitate da Messina sono state fermate, sono state controllate le autocertificazioni e misurata loro la temperatura corporea”. La precisazione  della Questura di Messina, ricordando che  “ieri i controlli sono stati eseguiti seguendo la normativa nazionale vigente al momento, che oggi è cambiata ed è molto più restrittiva. Le persone che non avevano validi motivi previsti dalla legge per tornare in Sicilia ieri sono state denunciate”.

Messina, prima vittima da coronavirus

policlinico3Il Coronavirus ha fatto la prima vittima a Messina. Si tratta di un’anziana di 97 anni in condizioni già precarie di salute, ospite della casa di riposo “Come d’Incanto”. E' morta al Policlinico dove si trovava ricoverata, una donna di 97 anni che era tra le ospiti della casa di riposo " Come d'incanto" dove il virus si è diffuso con una rapidità incredibile tra gli anziani ospitati.

Condivido-19. Patti, denunciato farmacista responsabile di frode in commercio

car55Nel corso della mattinatadi martedì 17 marzo, nell’ambito delle attività di controllo connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19, i Carabinieri della Stazione di Patti hanno deferito in stato di libertà il titolare di una farmacia di Patti ritenuto responsabile deireati di frode in commercio e manovre speculative su merci. ICarabinieri della stazione di Patti, allertati dasegnalazionialcuni cittadini, hanno effettuato un controllo una farmacia pattese, constatando che il titolare vendeva, al prezzo di euro 9,50 ciascuna, delle mascherine protettive, cbustine di plastica trasparente,del

Leggi tutto...

cincotta2

  1. Video
  2. Foto